stampa questa pagina
 

progetti > Octave

OCTAVE è un progetto che riguarda lo studio, la progettazione e la realizzazione di una nuova turbina per la produzione di energia elettrica da fonti alternative rinnovabili ed in particolare da correnti fluide stabili. Il sistema è imperniato sull’impiego di una girante disegnata sulla base del profilo spiroidale tipico delle coclee.
 

Tutto nasce da una semplice intuizione, scaturita dall’osservazione della natura in azione. Siamo costantemente “immersi” in fluidi che portano con sé energia, di cui spesso non cogliamo l’essenza, lasciando che fluiscano senza lasciare, in noi e per noi, alcuna traccia. Prendendo le mosse da una riflessione di Euclide – il quale osservò che una coclea inclinata destinata al sollevamento dell’acqua, in assenza di forza motrice, veniva mossa autonomamente dall’acqua che, defluendo verso il basso all’interno della canala di contenimento della coclea stessa (parte statorica), ne generava il movimento – NEFERTI ha concentrato l’attenzione sulla possibilità di sfruttare la spinta derivante da una massa d’acqua in movimento (corrente marina, fluviale o di altro genere), utilizzando una nuova turbina il cui profilo fosse una idonea evoluzione della coclea.
 

La vera sfida consisteva nell’individuazione di una soluzione tecnica che coniugasse semplicità costruttiva ed economicità. L’azione lavorativa si è concentrata su due aspetti fondamentali:

l’eco-progettazione, attraverso la progettazione di una turbina con profilo innovativo in ambiente virtuale integrato e la progettazione package di un sistema integrato di prima generazione da 20 kWe per applicazioni on/off shore in ambiente virtuale integrato;

la prototipazione, ottenendo un modello di turbina strutturata con area attiva della girante massimizzata e area passiva della girante minimizzata, utilizzando materiali ecocompatibili in grado tanto di garantire una resistenza adeguata agli agenti atmosferici, quanto la capacità di supportare l’autogalleggiamento della package e sottoponendo, inoltre, ogni processo di lavorazione ad un profilo conforme a LCA (Life Cycle Assessment).
 

Rispetto ad altri sistemi oggi impiegati, OCTAVE presenta una serie di vantaggi non trascurabili:
  • costi di produzione, di installazione (non sono necessarie opere civili) e di manutenzione molto contenuti;
  • utilizzabilità in siti finora non sfruttati (canali, stramazzi di dighe/chiuse, fiumi, etc.), con possibilità di autosufficienza energetica per gli utilizzatori finali;
  • nessun problema di limitazione delle portate, trattandosi di un sistema ad “acqua fluente”;
  • possibilità di sfruttare le correnti marine anche con sistemi modulari;
  • possibilità di utilizzare il nuovo sistema su siti che garantiscono una corrente costante nel tempo durante tutto l’arco dell’anno (365 gg.);
  • capacità produttiva immediata, non appena il sistema è posizionato;
  • semplicità di funzionamento;
  • possibilità di utilizzo anche da parte di privati, piccole realtà produttive, piccoli comuni, etc.
  • impatto ambientale nullo (la nuova turbina lavora totalmente immersa e non produce effluenti);
  • inquinamento acustico nullo (le velocità di rotazione sono modeste);
  • interferenze praticamente nulle con le forme di vita presenti (il sistema viene protetto da reti e comunque le modeste velocità di rotazione della turbina non creano rischi).
 

Università di Roma Tor Vergata – Dipartimento di Ingegneria Meccanica
Università della Calabria – Dipartimento di Ingegneria Meccanica